venerdì 29 luglio 2011

Esperimento. Cosa nasce dai semi F2 di zucca.

Peso:1698 gr , diametro 18 cm, 
 polpa soda e zuccherina.
La curiosità di vedere cosa può nascere dai semi degli ortaggi ibridi F1 non ci abbandona.
Compro, a fine marzo, sui banchi del mercato una rinomatissima e costosissima zucca "Mantovana" che dovrebbe essere un ortaggio tipico di una nostra provincia lombarda.

Ha un etichetta di provenienza: argentina???  ...sicuramente è perchè siamo fuori stagione!
... si legge anche la varietà, prestigiosa e decantata,
è la "Delica" (Cucurbita maxima Duchesne "Delica").
Zucca Cucurbita maxima Duchesne var. "Delica" F1.

Mi informo e scopro che è un ibrido F1, che nel 1964 l'azienda Takii Seeds di Kyoto,realizza da varietà di zucche "Kabocha" giapponesi!
Tutti i paesi del mondo tranne la provincia "Mantovana"!
Certamente sono stati tutti questi passaggi che ne hanno fatto lievitare il prezzo.
Noto che questa varietà ha invaso i mercati, ortolani e supermercati. Tutte le zucche dette "mantovane" sono identiche a questa per aspetto, colore e dimensione - come dire "fatte con lo stampino"- tutte uguali...ma nulla a che fare con "La" vera zucca "Mantovana".
(Se avete tempo leggete anche questo articolo sulla scomparsa de "La" zucca "Mantovana").
Tornando alla nostra "Delica"...
....è almeno molto buona come sapore ed ha una polpa molto zuccherina e soda.
Provo a conservarne i seme ( seconda generazione - F2 ) per vedere cosa ne nascerà.
Svuoto i semi dalla zucca.
Li metto in un colino e li lavo bene liberandoli dai residui di polpa. 
Poi su della carta di giornale ad asciugare per 3 settimane.
Ora semi F2 sono pronti.
Semi lavati e seccati.
Una parte la ripongo in un vasetto di vetro per l'anno prossimo. Alcuni voglio provare a seminarli subito.
Vasetto di vetro con tappo e
 identificativo semenze contenute.

Il 22/04 li metto a germinare in serra, esce subito il germoglio.
Il 1° maggio trapianto alcune piantine nell'orto ma i merli me le continuano a rompere con il becco.
Meno male che ho piantato diversi semi ed ho tante piantine di scorta. Chi la dura la vince. Due piantine sopravvivono ai merli e attecchiscono ben benino.
Vigoroso germoglio.
Sono molto rigogliose e buttano parecchi fiori maschi e subito dopo anche le femmine che vengono subito impollinate.


Fiore maschio (aperto) e fiore femmina
 (ancora chiuso, visibile alla base la piccolissima zucca).
Ape che si introduce nel fiore per impollinare.

Fiore femmina ormai impollinato (apassito) 
inizia a crescere la zucca.
La zucca cresce visibilmente 
un pò allungata (la mamma era tonda),
 qualcosa non ci torna!
4 zucche in fila... diverse.
Inizia ad essere visibile qualcosa di strano.
Come afferma Marina: "Oih boh!!! ... gemelli diversi!".
Sono visibilmente diverse:
 una tonda ed una allungata.
Spostiamo bene il fogliame e notiamo che le zucche nate da due piante differenti sono molto diverse per forma e colori...troppo diverse!
Le cose sono due: 
- i geni recessivi dei genitori della zucca "Delica" si stanno facendo vedere violentemente,
- oppure qualcuno mi ha fatto uno scherzo e ha messo un seme di zucca "Violina"?!











Aggiorneremo in seguito, con foto, l'esperimento.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Aggiornamento al 22 agosto:
Nell'aiuola dove dovevano nascere delle zucche tipo "Butternut rugosa" (detta anche zucca "Violina") sono nate delle zucche "Delica".
A questo punto propendo per uno scambio di piantine al momento del trapianto o uno scambio di cartellini in serra!!!
ESPERIMENTO  SOGGETTO AD UNA MODIFICA ,SI APRONO DUE PERCORSI .
Delle zucche che stanno nascendo e sviluppandosi, alcune sono a forma di arachide (allungate e schiacciate al centro)con leggere costolature, con i viticci rigidi pentagonali smussati, sono però più piccole di grandezza, simili  alle "Violina", o comunque ad una zucca della specie Cucurbita moscheta. 
L'altra pianta è di una zucca anonima, è della specie Cucurbita moscheta sicuramente osservando alcune caratteristiche, ma non ricordo di aver avuto semi di una zucca tonda così, quindi non riesco a risalire ad un nome! Per ora sono verdi scure, leggermente screziate, con la buccia liscia. Il picciolo e i viticci sono pentagonali.
Essendo tutte e due le piante della stessa specie, e cresciute assieme, si sono sicuramente ibridate spontaneamente. 
I nostri esperimenti, avrete capito che sono molto poco scientifici
...ma sbagliando si impara!
E noi, tutto sommato, ci divertiamo pure!!!
Aggiornamento al 10 settembre:
Si continua ad osservare l'ibridazione naturale avvenuta tra una pianta di zucca "Butternut rugosa" e una pianta di zucca anonima, entrambe della specie Cucurbita moscheta.
Le zucche allungate provengono da fiori femmina della Butternut e le zucche tondeggianti da fiori femmina di quella anonima. 
I semi che genereranno saranno degli ibridi di prima generazione (F1) ottenuti da un'ibridazione naturale, l'impollinazione incrociata tra due varietà è realizzata naturalmente dagli insetti.
Due delle "gemelle diverse".
Un'altra ed altre ne seguono.
E' la stessa zucca, 
si è aperto il fiore femmina ...è gigante.
un'altra gemella...
...continuano a nascerne...
Nel cercare di spostarla, 
per fotografarla bene, l'ho rotta dalla pianta.


Quest'ultima è quella che più assomiglia alla Butternut rugosa, anche se più tozza.  La buccia, pian piano che matura, è sempre più color nocciola ed essendo molto sottile lascia intravedere il colore della polpa.
--------------------------------------------------------------------------------------
...in tanto in un'altra aiuola....

Baby zucca, Delica, a fine luglio.
Zucca ai primi di settembre. 
RUBATA l'11settembre.
Seconda zucca a settembre.
Una piccola terza zucca a 1/2 settembre.


Dove pensavo ci fossero le zucche "Violina"(Butternut rugosa) sono uscite queste tre belle zucche decisamente figlie della Delica F1 . (poco male) 
Non si sono ibridate con le altre zucche perchè fanno parte di specie diverse tra cui sono impossibili incroci.
Così continua l'esperimento,
anzi abbiamo un doppio esperimento.
...a meno che non ce le rubino anche queste! 
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Aggiornamento18 settembre.
Incrocio spontaneo butternut rugosa x zucca anonima
e zucca anonima x batternut rugosa.
Le gemelle diverse e le altre sorelle continuano a maturare accentuando la differenza di colore. E' appena finito un acquazzone che le ha ben lavate, i colori si notano ancor meglio.
Le "gemelle diverse".
Un'altra sorella, 
predomina ancora il verde nella buccia.
Quella che ho rotto fotografandola,
l'ho messa sul balcone a finire di maturare.

Quest'ultima, che ho messo a maturare sul balcone, ha un color arancio che prevale quasi totalmente sul verde che sta via via scomparendo, pian piano che matura, come nelle Butternut. 
L'ho strofinata con uno straccio morbido imbevuto di poco olio di oliva, la patina opaca che la copriva è sparita ed si sono accentuati i colori.
Così bella, sarà un peccato mangiarla!
--------------------------------------------------------------------------------------
Siamo agli inizi di ottobre,
le zucche sono ormai mature,
purtroppo ci sono state rubate quasi tutte...
... ne continuano a nascere - ma queste non riusciranno ad arrivare a completa maturazione.
Raccogliamo le poche rimaste e tiriamo delle conclusioni su questo esperimento.
In totale siamo riusciti a salvare 5 zucche.
Per le conclusioni rimandiamo a questo post:

6 commenti:

  1. Ma che bello questo esperimento, mi sembra di capire che le zucche sono venute belle e buone, ancorché di forma diversa, quindi vale la pena provare!

    RispondiElimina
  2. Per l'esperienza fatta vale la pena conservare i semi e provare...non costa nulla e il risultato è bello e buono!!!
    Pat

    RispondiElimina
  3. da me oltre alle varianti 4 e 5 è uscita fuori una varietà analoga come forma alle 1 - 2 ma di colore arancio pressochè uniforme..

    bellissimo come esperimento..

    RispondiElimina
  4. Complimenti. Molto interessante.
    Scrivo da Mantova. Le vecchie qualità di zucca che si coltivavano da sempre qui, si continuano a coltivare (la "piacentina", la marina di chioggia, ecc.). Come potete capire dai nomi forse non sono esattamente mantovane.
    Credo che la pianura mantovana che qui nel mantovano (basso mantovano soprattutto) è molto fertile, unitamente alla passione per i tortelli di zucca che qui è un piatto amatissimo, abbia portato alla produzione di ottime zucche.
    La "delica" è ora molto coltivata poichè, praticamente sempre, i risultati sono ottimi. Ovvero la pasta è ben soda e il gusto ottimo.
    Altro particolare non disprezzabile della delica è che matura abbastanza velocemente e già a luglio le prime sono mature (e quelle maturate col sole di luglio sono migliori) e dunque noi mantovani possiamo cimentarci in cucina coi tortelli sin dal mese di luglio con zucche nostrane.
    Le varietà classiche che diceco sopra vengono più spesso riservate ai mesi invernali.
    Va anche detto che al momento della raccolta le zucche sono quasi tutte "buone" ma col passare dei mesi non sempre garantiscono le loro qualità organolettiche.
    E' dunque comprensibile che in taluni periodi dell'anno si trovino in commercio zucche che vengono dal sud america. Anche qui a Mantova.
    Per quanto concerne le mutazioni genetiche, ho letto a suo tempo che le zucche da riproduzione andrebbero protette per evitare appunto gli incroci con altri tipi di zucca.
    Pare che se nel raggio di mille metri ci sono altre varietà di zucca i semi genererano appunto diversi incroci.
    Se ci si cimenta ad esempio con le zucche ornamentali, non si riesce mai ad ottenere frutti simili a quelli di provenienza.
    Arcadio

    RispondiElimina
  5. L'anno scorso io ho comprato in un grande garden center una bustina di melone ananas, una marca piuttosto famosa. Ne sono uscite zucche nonostante il seme sembri proprio di un melone, e che zucche.... evidentemente avevano fatto un po' di casino con le loro piante. Divertente... soprattutto per la sorpresa, ma i meloni me li sono dovuti comprare!

    RispondiElimina

Scrivi un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...